Pedigree gatto e cane – Ciò che devi sapere prima di acquistare un cucciolo

Cos’è il pedigree gatto e perché è così importante scegliere con cura l’allevamento in cui comprare un cucciolo di razza? In questo articolo affrontiamo il tema particolarmente delicato del pedigree insieme a un’allevatrice professionista certificata.

Quante volte ci sarà capitato di chiacchierare in sala d’attesa dal veterinario, con altri proprietari di animali?
Probabilmente sarà successo a tutti di incontrare la signora che cerca un “fidanzato” per la sua gattina, oppure la signora che cerca un gattino di razza (ma che non costi troppo).
È così che ogni giorno, gente senza alcuna competenza, s’ improvvisa allevatore.
Senza alcun controllo, senza seguire alcuna regola sanitaria ed etica.
Non ci sono controlli per gli scucciolatori della domenica, possono fare tutte le cucciolate che desiderano come se fosse la cosa più normale al mondo.
Talvolta mescolano le razze, spesso non effettuano neanche i test per le malattie genetiche.
In alcuni casi li vendono anche senza vaccini mettendo a rischio la vita dei cuccioli stessi. I vaccini sono importantissimi poiché proteggono i cuccioli da virus potenzialmente mortali (in questo blog abbiamo parlato di Parvovirus).

  • Come si fa a districarsi in questa giungla fra allevatori seri e competenti e allevatori improvvisati senza arte nè parte?
  • Come si può avere la certezza che dietro quel cucciolo acquistato non ci sia una madre sfruttata?
  • Come si può sapere se quel cucciolo è effettivamente frutto di un lavoro consapevole e responsabile?
  • Cosa distingue un “allevatore professionista” da uno “scucciolatore”?

Lo chiediamo ad Alessia Bragagnolo allevatrice di gatti Canadian Sphynx (allevamento riconosciuto ENFI e TICA).


Alessia Bragagnolo allevamento cucciolo cane gatto pedigree

Come si riconosce un allevatore professionista?

Un allevatore professionista serio per prima cosa cede sempre il suo cucciolo con tutta la documentazione sanitaria che lo riguarda (vaccini, test genetici…) inoltre ogni cucciolo ha il suo pedigree, praticamente una carta d’ identità che certifica la discendenza del cucciolo.

Alessia, a cosa serve e perché è così importante il pedigree?

Beh, non è semplice essere sintetici per questa domanda perché ci sono molti fattori da prendere in considerazione e spero davvero di toccarli tutti.
Il pedigree è importante principalmente per un fattore etico, infatti viene rilasciato dall’Associazione che controlla il lavoro degli allevatori e mette nero su bianco l’ albero genealogico del cucciolo, inoltre per la legislazione italiana il pedigree attesta l’appartenenza alla razza.


La vendita di cani o gatti senza pedigree è vietata.

Quanto costa il pedigree?

Il costo del pedigree gatto è di circa 15€, il costo varia da associazione ad associazione al quale l’allevatore è regolarmente registrato. Il costo del pedigree cane è simile e segue le stesse dinamiche.

Solitamente gli “scucciolatori” vogliono far credere che il pedigree faccia aumentare notevolmente il prezzo del cucciolo, in modo tale da vendere gatti senza pedigree a un prezzo inferiore.
Cerchiamo di sfatare questo mito, perché non esiste che il pedigree faccia lievitare il prezzo di centinaia di euro. Si tratta solo di una delle tecniche che uno scucciolatore applica per indurre l’ acquirente a comprare il cucciolo senza pedigree.


Ed è sempre così, non ci sono casistiche diverse, quando una persona vi propone un prezzo più alto con pedigree e uno più basso senza pedigree, il motivo è molto semplice: il cucciolo quel pezzo di carta non ce l’ ha e non lo hai mai avuto.

Come facciamo a saperlo? È molto semplice.

esempio pedigree gatto cane cucciolo
Il pedigree di Blasfemo

 

esempio pedigree gatto cane cucciolo 1
Il pedigree di Blasfemo

Come funziona il pedigree?

Quando un allevatore si occupa di una cucciolata, deve dichiararla all’associazione a cui fa riferimento.
Questa dichiarazione si chiama comunemente “denuncia di nascita” a cui seguirà in brevissimo tempo la richiesta di pedigree che non può superare una certa tempistica.
Perciò un cucciolo pronto per lasciare la mamma non può NON avere già il pedigree.
Può capitare che l’associazione tardi nella consegna dei documenti. In quel caso l’allevatore fornisce la denuncia di nascita ed un numero telefonico di riferimento per confermare che i documenti sono in spedizione, in quanto la richiesta del pedigree era già stata fatta.
Conoscendo come funziona il pedigree saprai facilmente riconoscere un allevatore professionista.
Il pedigree è il documento d’identità del nostro quattro zampe, attesta la razza perché in esso viene riportato l’albero genealogico del cucciolo che quindi non può essere frutto di incroci con altre razze o non razze.

Vendere cuccioli senza pedigree

Il cucciolo senza pedigree non può esser dichiarato e soprattutto venduto per una determinata razza, semplicemente perché nulla lo attesta e l’apparenza non è sufficiente.
Ricordiamo che vendere cuccioli senza pedigree spacciandoli per cuccioli di razza è illegale.
Il venditore abusivo può incorrere in denuncia per truffa aggravata visto che dichiara il falso e richiede somme di denaro inopportune.

Ogni allevatore serio è iscritto ad un’Associazione che rilascia il pedigree e controlla che vengano seguite delle regole per quanto riguarda le cucciolate.
Ad esempio per il nostro regolamento una fattrice non potrà fare più di 3 parti in 24 mesi (che comunque a mio avviso sono già tanti).

Una persona che invece vende cuccioli senza pedigree non ha regolamenti da rispettare e spesso non rispetta neanche i propri animali, sfrutta le femmine oltre ogni limite e arreca loro grossi problemi di salute.
Senza considerare che nessuno controlla le condizioni igieniche in cui vengono tenuti questi animali.
Questo sfruttamento può finire solamente smettendo di acquistare cuccioli senza pedigree da allevatori abusivi privi di scrupoli.

Alessia Bragagnolo pedigree gatto cane

Cos’é l’affisso nel pedigree?

Gli allevatori professionisti vanno fieri del pedigree dei propri cuccioli anche per un altro motivo, nel pedigree c’è il cognome del cucciolo. Avete capito bene, il cognome.
Detto più comunemente “affisso”, è la parola che segue o precede il nome dell’animale.
Esempio : il mio affisso è Chibimoon, il mio gatto si chiama Blasfemo, il pedigree quindi riporta sia il nome che l’affisso.
Questo è un marchio di fabbrica che consente a voi di avere sempre presente da dove viene l’animale e che parentela ha.
Quel nome all’interno contiene tutta l’esperienza dell’allevatore, i test, lo studio, le linee di sangue selezionate: l’allevatore non si limita a far accoppiare animali ma a verificare, studiare prima di ogni accoppiamento e fare le dovute considerazioni.
Abbiamo quindi un piano allevatoriale, un vero e proprio piano strategico di continuamento della razza in meglio.

Ora la domanda nasce scontata, lasceresti mai tuo figlio senza cognome?
Penso proprio di no.

Un allevatore professionista è fiero dei propri figli e da’ loro sempre il “suo cognome”.
Scegli sempre allevatori fieri dei propri figli e che ti ispirino fiducia.
Il pedigree quindi non è un semplice “pezzo di carta” come puoi vedere, ma contiene tante informazioni estremamente utili. In pratica il costo di un animale deriva soprattutto dal lavoro serio dell’allevatore e non dalla razza in sé, né dal costo del pedigree.

Comprare solo da allevatori professionisti riduce il rischio di alimentare sfruttamento e maltrattamento degli animali da parte di pseudo allevatori di frodo.

compare cuccioli senza pedigree cane gatto

Conclusione

Ringrazio Alessia per tutte queste interessanti informazioni, nonostante i nostri “mondi” siano molto distanti è sempre bello confrontarsi.
Io sono una volontaria e i miei gatti sono razza “cassonetto”, tuttavia rispetto chi sceglie di acquistare un animale se lo desidera, l’importante è fare un acquisto responsabile e consapevole, nel proprio interesse ma soprattutto nell’interesse degli animali.
Dietro i vostri bellissimi cuccioli comprati da sconosciuti per pochi soldi, potrebbe esserci una mamma sfruttata.
Pensateci bene e non incentivate il business dei delinquenti, ma premiate chi seleziona le razze nel rispetto e nella tutela degli animali.

Se il pedigree non ti interessa, ricorda che canili e gattili sono pieni di cani e gatti senza alcun valore economico ma con tanto amore da donare.

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui social e se leggi anche i nostri articoli: