Inserimento nuovo gatto: cosa devi sapere prima di portare a casa un gattino nuovo

In questo articolo parliamo di inserimento di un nuovo gatto in casa. Per una convivenza pacifica e serena è essenziale che i gatti vivano in uno spazio adeguato al loro benessere etologico. Collocare troppi gatti in uno spazio insufficiente può essere fonte di stress. Allo stesso tempo un gatto unico in casa potrebbe riscontrare noia e depressione. Come in tutte le cose ci vuole equilibrio. Prima di adottare un nuovo gatto ti consigliamo di leggere queste informazioni.

La convivenza tra gatti in casa

Le marcature territoriali

I gatti amano poter disporre dei vari spazi della casa ed ognuno ha le sue abitudini e i suoi posti preferiti. Di conseguenza, in una casa in cui convivono più gatti potrebbe capitare qualche litigio per motivi territoriali e i gatti potrebbero marcare il territorio nei seguenti modi:

  • Marcature urinarie verticali: i gatti si mettono col sedere rivolto verso il muro e spruzzano piccoli getti di pipì.
  • Graffiature: quando i gatti graffiano le superfici rilasciano il proprio odore attraverso delle ghiandole situate tra i gommini.
  • Strofinamento: questo tipo di marcatura al contrario delle altre, avviene quando il gatto è rilassato e felice. Il rilascio di odore avviene attraverso le guance e la coda.

In caso di marcature urinarie è indispensabile pulire con un prodotto specifico per rimuovere completamente l’odore di urina di gatto. Noi usiamo questo detergente, funziona davvero, e per questo ne abbiamo scritto una recensione approfondita.

L’arricchimento ambientale

Attraverso l’arricchimento ambientale è possibile prevenire marcature urinarie e graffiature su mobili e divani. Basta semplicemente disporre mensole e scalette sulle pareti in modo tale da creare dei percorsi verticali. Su questi percorsi vanno aggiunti nicchie, cucce e tiragraffi. 


inserimento gatto adulto gattino nuovo inserimento

L’arricchimento ambientale:

  • Permette di aumentare lo spazio sfruttando gli spazi verticali.
  • Stimola i gatti a muoversi come farebbero in natura.
  • Permette di creare nicchie sospese dove i gatti possono isolarsi e rilassarsi.
  • Permette ai più fifoni di rifugiarsi in alto e avere il controllo della casa, questo li fa sentire più sicuri.
  • Limita le marcature urinarie verticali, favorendo il rilascio di odore attraverso graffiature e strofinamenti.
  • Stimola il gatto a graffiare sui tiragraffi. In questo modo saranno meno interessati a graffiare divani e mobili.
inserimento gatto adulto gattino nuovo inserimento
Tiragraffi “naturale” per il nostro Helsinki che si fa le unghiette in giardino (messo in sicurezza). Per i gatti che vivono esclusivamente in appartamento, i tiragraffi classici in sisal andranno benissimo.

Acquista questi prodotti per una casa a misura di gatto!


L’inserimento del nuovo gatto

L’inserimento di un nuovo gatto in casa prevede una procedura di inserimento graduale. Ricorda che i gatti sono animali territoriali e non amano che venga invaso il territorio da gatti estranei.

Prima dell’arrivo del nuovo gatto acquista Feliway Classic. Si tratta di un prodotto che aiuta molto nella fase di inserimento di un nuovo gatto. Feliway riproduce la sintesi dei feromoni facciali felini quindi rilascia un odore rassicurante che comunica al gatto familiarità e sicurezza. Feliway è disponibile in due formati, diffusore elettrico e spray.
Puoi acquistarli entrambi e utilizzarli contemporaneamente. Lo spray può tornare utile anche nei viaggi per andare dal veterinario, va spruzzato su una copertina da inserire nel trasportino (ovviamente non va spruzzato sul gatto).


I primi momenti dell’inserimento del gattino nuovo

Quando arriva il nuovo gatto evita di metterlo subito insieme agli altri.
Probabilmente anche il nuovo gatto sarà stressato poiché si ritrova in un nuovo ambiente, quindi va affrontato uno stress alla volta.
Mettilo in una stanza tranquilla e silenziosa, anche il bagno andrà benissimo, in questo modo il nuovo gatto inizierà ad ambientarsi.
Non mettere il nuovo gatto in una stanza “importante” per i gatti già presenti, perché trovando la porta chiusa e sentendo l’odore di un nuovo gatto, potrebbero sentire minacciato il proprio territorio.
Il gatto nuovo arrivato quindi, dovrà stare in una stanza neutra, poco importante per gli altri gatti di casa.

L’inizio della convivenza con il nuovo gatto

La convivenza col nuovo gatto dovrà cominciare attraverso uno scambio graduale di odori, inizialmente potrai scambiare degli oggetti. Quando aprirai la porta, lascia che i gatti si organizzino da soli. Probabilmente si osserveranno da lontano, mantenendo una distanza di sicurezza.

Non forzarli a stare vicini. Non accarezzare il gatto nuovo e non prenderlo in braccio, troppe attenzioni verso il nuovo gatto potrebbero innescare reazioni di gelosia.

Se il nuovo gatto si nasconde vuol dire che si sente al sicuro nel nascondiglio, potrebbe rimanere nascosto anche per alcuni giorni, assicurati che abbia cibo a disposizione e non costringerlo ad uscire allo scoperto.
L’arricchimento ambientale può essere utile in questi momenti, perché i gatti paurosi e insicuri sono portati a salire in cima ai mobili. Guardare il mondo dall’alto gli dà sicurezza poiché hanno il controllo dell’ambiente circostante. 

inserimento gatto adulto gattino nuovo convivenza (2)

Probabilmente i gatti residenti potrebbero mostrare atteggiamenti non proprio amichevoli, l’inserimento di un nuovo gatto non è quasi mai rose e fiori. Non disperarti e non andare in paranoia.

Il ringhio è comunicazione, serve ai gatti per mettere le cose in chiaro e stabilire delle gerarchie. Se qualche volta scappa una zampata o una soffiata non allarmarti, è il loro modo di comunicare. Se invece si guardano negli occhi, con le orecchie ruotate all’indietro e miagolano gorgogliando o ululando,  vuol dire che c’è troppa tensione, i gatti sono pronti all’attacco, quindi vanno assolutamente separati.

Col tempo impareranno a tollerarsi a vicenda, ci vuole un po’ di pazienza per affrontare un inserimento graduale, senza forzature e senza voler accelerare i tempi a tutti i costi.

Un valido supporto per aiutare i gatti in situazioni di stress è Zylkene. Ti consigliamo di acquistarlo perché per i nostri gatti è stato davvero d’aiuto. Zylkene è un integratore appetibile derivato dalle proteine del latte. Puoi somministrarlo in occasione di eventi stressanti come appunto l’inserimento di un nuovo gatto. Zilkene ha un’azione rilassante naturale. Valido anche in caso di traslochi o eventi particolari in cui viene modificata la routine del gatto.

Esistono anche dei croccantini specifici per affrontare le situazioni di stress, Royal Canin Calm supporta l’equilibrio emozionale e previene problematiche cutanee e digestive derivanti dallo stress.

Gatto adulto e gattino nuovo

Tra cuccioli e gatti giovani generalmente l’inserimento è più semplice.

Se in casa è presente un gatto adulto o addirittura anziano le cose si complicano. Se in casa hai un gatto adulto abituato a stare solo devi conoscere bene il suo carattere prima di procedere all’inserimento di un secondo gatto. Ci sono gatti che amano vivere da soli e altri più predisposti alla convivenza con altri gatti, questo dipende molto dal carattere di ogni singolo gatto.

Se invece hai un gatto molto anziano, probabilmente amerà stare tranquillo nei suoi spazi, ti consigliamo quindi di accantonare l’idea di inserire un secondo gatto, probabilmente vedrebbe il nuovo gatto come un invasore e questo gli causerebbe un grande stress.

Se stai pensando di adottare il tuo primo gattino, ti consigliamo di adottare due fratellini o due amici, in modo tale che crescano insieme e si tengano compagnia. La cosa migliore è sempre adottare due gatti che già si conoscono! 

 

inserimento gatto adulto gattino nuovo convivenza
una famiglia allargata

Conclusioni

L’inserimento di un nuovo gatto potrebbe essere difficile ma non impossibile. In alcuni casi potrebbe richiedere più tempo e pazienza. Ricorda che il segreto per una convivenza serena fra gatti è fare in modo che tutti abbiano spazio e risorse a sufficienza. Inoltre, cerca di stare sereno e non farti prendere dall’ansia, fai in modo che in casa regni la tranquillità. A volte gli ostacoli più grandi sono nella nostra mente.

Se pensi che questo articolo sia stato utile, condividilo sui social!

Potrai trovare più informazioni interessanti leggendo il nostro articolo sulla depressione del gatto domestico, che tratta anche di arricchimento ambientale.