Cosa è la FIV?

In questo articolo parleremo di FIV ovvero il Virus dell’ Immunodeficienza Felina e per farlo vi mostriamo una testimonial di tutto rispetto: la nonna Giada (di età indefinita) arrivata da Napoli dopo una vita di strada, fiv+, pelle e ossa, con un solo dente traballante e con una notevole difficoltà respiratoria causata da un vecchio trauma. Pensate che il giorno in cui è arrivata nel Gennaio del 2016 tutti pensavamo che non avrebbe avuto una lunga aspettativa di vita e invece Giada giorno dopo giorno è rifiorita. Qualcuno scherzando dice che le abbiamo fatto fare il lifting, in realtà Giada è stata molto fortunata perché ha avuto la fortuna di essere tolta dalla strada, inoltre nonostante la positività alla Fiv, ha dimostrato di avere un sistema immunitario molto forte, basti pensare che in tre anni e mezzo non ha mai avuto bisogno neanche di un antibiotico.

giada fiv gatti
Giada prima del “lifting”
Giada fiv gatti
Giada ringiovanita

Che cosa è la FIV?

La Fiv (Virus dell’ Immunodeficienza Felina) è un virus che influisce negativamente sul sistema immunitario predisponendo l’organismo al rischio di infezioni.

Naturalmente la sintomatologia non è uguale per tutti, ci sono anche gatti totalmente asintomatici. 


La problematica più frequente legata alla FIV é la stomatite ovvero un’ infiammazione orale causata dai batteri della bocca. Per curare la stomatite bisogna intervenire subito, prima che diventi cronica e provochi altre conseguenze all’intero organismo. A tal proposito, sempre in questo blog, troverai il nostro articolo che parla proprio della stomatite del gatto.
Che si tratti di infezioni del cavo orale o di altro tipo, una cosa è certa, bisogna intervenire tempestivamente al primo sintomo, in alcuni casi a causa della Fiv l’organismo ci mette più tempo a guarire, quindi bisognerà avere un po’ di pazienza. Alla fin fine nei gatti di casa la Fiv non è proprio una tragedia considerando che sono amati e protetti e quindi più tutelati rispetto ai gatti di strada. Per i randagi la faccenda si complica perché vivendo in strada sono molto più esposti al rischio di infezioni di vario tipo, inoltre non hanno nessuno che si occupa di portarli dal veterinario e somministrargli le terapie, ne consegue che una banale infezione curabile può peggiorare arrecando ulteriori danni all’organismo.

I gatti Fiv+ che vivono in casa, curati, amati e ben nutriti hanno una buona aspettativa di vita e la nostra bella Giada ce lo conferma ogni giorno. Anche Azzurro è stato recuperato in strada a Napoli e risultato positivo alla fiv, aveva una brutta ferita da morso e una terribile dissenteria….


gatti fiv
Azzurro appena tolto dalla strada

Oggi Azzurro è un gatto di casa, felicemente adottato. Vuoi vedere come sta? Eccolo:

gatti fiv

Come si trasmette il virus della FIV?

Il virus della FIV si trasmette tramite scambio di fluidi corporei, tra i randagi non sterilizzati la trasmissione del virus è abbastanza frequente poiché si azzuffano in maniera violenta per contendersi le femmine. Morsi profondi dovuti a combattimenti violenti sono la prima causa di contagio.  Possibile, ma non frequente, è il contagio tramite rapporti sessuali. La trasmissione da mamma gatta ai figli, è molto rara.


Ad ogni modo tra gatti di casa sterilizzati che vivono spiaggiati sui divani, il rischio di contagio è altamente improbabile. 

fiv gatto
Il principe Azzurro

Come si elimina da un ambiente il virus della FIV?

Il virus della FIV non è resistente nell’ambiente. Il virus FIV infatti è un lentivirus appartenente alla famiglia dei retrovirus. Le peculiarità del virus FIV fanno sì da renderlo poco resistente nell’ambiente esterno.

La FIV è contagiosa per l’uomo?

NO! La fiv è una malattia solo dei gatti. In nessun modo può essere trasmessa a cani o persone semplicemente perché sono malattie strettamente legate alla specie felina.

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo sui social e scopri anche il nostro articolo dedicato alla banda del “Ventunesimo Gatto