Helsinki: storia di un gatto Fiv e Felv positivo

 

In questo articolo ti parleremo di FIV e FELV raccontando la storia del nostro Helsinki. fiv felv positivo gatto leucemia felina

Helsinki è il nostro gatto adottato nel Luglio del 2018 poiché risultato positivo a Fiv e Felv. Pensiamo che in passato abbia avuto dei proprietari che lo hanno lasciato in strada al suo destino. Non è raro che accada, i cuccioli sono dolci e carini e soddisfano i capricci momentanei di adulti e bambini, poi giorno dopo giorno vengono lasciati allo sbando.

La nostra esperienza nel campo delle adozioni, purtroppo ci ha fatto constatare che non è facile trovare persone pienamente affidabili. 

Il gatto è mio e decido io. La classica frase pronunciata da proprietari che non hanno voglia di curare il proprio gatto e di prendersi le proprie responsabilità.

La storia di Helsinki è solo una delle tante storie di incuria e menefreghismo.


fiv felv positivo gatto leucemia felina
Helsinki quando era in strada pelle e ossa

Helsinki e la tanto decantata libertà.

La libertà di contrarre FIV e FELV.
La libertà di restare in strada a patire la fame, quando i suoi proprietari si sono trasferiti e lo hanno lasciato al suo destino. Quattro ossa e due occhioni che ti bucano il cuore. Tanta paura. Tanta fame. Una donna di buon cuore ha provveduto a portarlo dal veterinario per rimetterlo in sesto, era molto disidratato e rischiava di morire. Un gatto così carino, con gli occhi azzurri non avrebbe faticato a trovare adozione una volta guarito, ma poi è risultato positivo a Fiv e Felv.

fiv felv positivo gatto leucemia felina

fiv felv positivo gatto leucemia felina
Helsinki in gabbia in ambulatorio

L’arrivo di Helsinki al Grand Hotel

Era il 31 Luglio 2018 quando Helsinki è arrivato qui. Il primo giorno si è nascosto sotto l’armadio ma ben presto ha iniziato ad integrarsi con gli altri gatti. Nonostante la sua diffidenza verso noi umani veniva in cucina a reclamare cibo.


fiv felv positivo gatto leucemia felina

In breve tempo è diventato un bel gattino tondo tondo, ha acquisito sicurezza e padronanza dell’ ambiente pur rimanendo diffidente verso noi umani.

fiv felv positivo gatto leucemia felina

Cosa vuol dire essere positivi a Fiv e Felv

  • La Fiv è il Virus dell’ immunodeficienza felina che predispone l’organismo al rischio di infezioni.
  • La Felv è il Virus della Leucemia Felina che infetta le cellule del midollo osseo predisponendo l’organismo al rischio di linfomi e infezioni di vario genere.

In entrambi i casi i Virus possono restare dormienti nell’organismo per diverso tempo. Se hai un gatto Fiv o Felv positivo ti consiglio di monitorarlo con attenzione e condurlo dal veterinario senza indugio in caso di sintomi sospetti. Il veterinario effettuerà una visita clinica e probabilmente sarà necessario un prelievo del sangue per effettuare un esame emocromocitometrico. Questo esame serve a contare i globuli rossi e i globuli bianchi e quindi controllare lo stato di salute del tuo gatto. Naturalmente il veterinario potrebbe richiedere ulteriori esami a seconda del caso specifico.


Vaccinare un gatto positivo Fiv e Felv

Come puoi immaginare inoculare un vaccino è una grande responsabilità, soprattutto se il gatto in questione è positivo Fiv o Felv. L’argomento è un po’ controverso in quanto non esiste una regola ma va valutato il rapporto rischio-beneficio in base al caso specifico. Per questo ogni veterinario fa delle valutazioni basandosi sulle linee guida WSAVAIl vaccino di cui parliamo è il classico trivalente, ovvero il vaccino di base che viene inoculato a partire dai due mesi di vita e protegge da:

  1. Virus della Panleucopenia Felina
  2. Herpesvirus Felino
  3. Calicivirus Felino

Questi virus sono altamente pericolosi per tutti i gatti ed hanno un tasso di mortalità particolarmente elevato nei gatti giovani e/o con poche difese immunitarie. Per questo motivo è essenziale proteggere i gatti facendoli vaccinare. Sappiamo bene che il vaccino va fatto sempre dopo un’ accurata visita clinica. L’ organismo deve essere pronto a ricevere il vaccino, per questo motivo non potranno essere vaccinati soggetti che presentano sintomi di malessere.

Prima di vaccinare Helsinki abbiamo dovuto attendere diversi mesi, affinché fosse pronto, insieme alla veterinaria abbiamo deciso di vaccinarlo quando si è rimesso in sesto. Nelle settimane precedenti al vaccino abbiamo avuto cura di osservarlo e assicurarci che non avesse alcun sintomo sospetto. Il vaccino è stato fatto perché qui convivono più gatti quindi il rischio è maggiore rispetto a una casa dove vivono pochi gatti.

fiv felv positivo gatto leucemia felina
Helsinki e i suoi amici

L’ immunità di gregge

Nei gatti che vivono in comunità, è essenziale che venga raggiunta e mantenuta l’immunità di gregge. Questo è il motivo per cui cerchiamo sempre di vaccinare tutti i gatti nei limiti del possibile. Nelle comunità in cui convivono molti gatti il rischio è sicuramente alto, per questo nei gattili è essenziale far vaccinare i gatti per prevenire epidemie virali spesso mortali.

Al contrario, per un gatto che vive solo in casa e non ha contatti con altri gatti, il rischio di contrarre un virus è molto più basso. Il veterinario in questo caso potrà consigliarvi di fare i vaccini con meno frequenza o addirittura di non farne affatto. Questa valutazione terrà conto dello stato di salute del gatto, dell’ ambiente in cui vive e dell’età.

Il vaccino rappresenta una protezione importantissima per il tuo gatto, il vaccino che fai oggi assicura protezione per il futuro. Se il tuo gatto non è vaccinabile per motivi di salute, assicurati che non abbia contatti a rischio e proteggilo tenendolo in casa. Se hai altri gatti falli vaccinare, in modo tale che il gatto non vaccinabile, sia protetto dall‘immunità di gregge.

fiv felv positivo gatto leucemia felina

Conclusioni

Sulla Fiv e la Felv ci sarebbe molto altro da dire, se vuoi saperne di più puoi leggere il nostro articolo dedicato alla Fiv e il nostro articolo che parla del Ventunesimo Gatto, un realtà che promuove le adozioni dei gatti Fiv positivi. La Felv è un argomento molto delicato che vorrei affrontare nei prossimi articoli, adottare un gatto Felv è un gesto meraviglioso considerando che questi gatti solitamente vengono scartati, si tratta di gatti normali, uguali agli altri ma con un’aspettativa di vita più breve. Ci sono gatti Felv positivi che vivono più a lungo ed altri più sfortunati, generalmente non si può prevedere quando sarà il momento. Si può solo amarli e godere della loro presenza per il tempo che ci sarà concesso.

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui social!

Ti potrebbe interessare anche questo articolo in cui parliamo di depressione del gatto domestico e arricchimento ambientale.

Di seguito troverai alcuni prodotti che ti consigliamo, molti dei quali acquistati da noi e quindi approvati dai nostri gatti, gli articoli acquistati tramite questi banner ci aiuteranno a sostenere i nostri RaGatti. Per te non ci saranno spese aggiuntive.